Category Archives: RELIGIONE

NON C’E’ SVILUPPO SENZA ETICA

Etica e economia

La crisi che ha colpito l’economia mondiale è, per la prima volta, globale; quella del passato che le assomiglia di più – la grande depressione degli anni trenta, anch’essa originata negli Stati Uniti – interessò aree meno vaste del mondo e si propagò più lentamente anche se colpì le strutture produttive più in profondità. La globalità, l’interdipendenza, la questione sociale “che si fa globale” sono al centro della Caritas in veritate, così come lo erano state oltre quaranta anni fa nella Populorum progressio di Paolo VI, che costituisce il punto di riferimento di questa enciclica di Benedetto XVI:  la Chiesa promuove lo sviluppo integrale dell’uomo; se non è di tutto l’uomo, di ogni uomo, lo sviluppo non è vero sviluppo.

DISCORSO DI PAPA FRANCESCO IN OCCASIONE DEGLI AUGURI DI NATALE ALLA CURIA ROMANA

papa-curia

PRESENTAZIONE DEGLI AUGURI NATALIZI DELLA CURIA ROMANA

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO

Sala Clementina
Giovedì, 22 dicembre 2016


Cari fratelli e sorelle,

vorrei iniziare questo nostro incontro porgendo i miei cordiali auguri a tutti voi, Superiori, Officiali, Rappresentanti Pontifici e Collaboratori nelle Nunziature sparse nel mondo, a tutte le persone che prestano servizio nella Curia Romana, e ai vostri familiari. Auguri di un santo e sereno Natale e un felice anno nuovo 2017.

Contemplando il volto del Bambino Gesù, sant’Agostino esclamò: «Immenso nella natura divina, piccolo nella natura di servo»[1]. Anche san Macario, monaco del IV secolo e discepolo di sant’Antonio abate, per descrivere il mistero dell’Incarnazione, ricorse al verbo greco smikruno, cioè farsi piccolo quasi riducendosi ai minimi termini: «Udite attentamente: l’infinito, inaccessibile e increato Dio per la sua immensa e ineffabile bontà ha preso un corpo e vorrei dire si è infinitamente diminuito dalla sua gloria»[2].

LEGGI TUTTO

DISUMANITA’

LaGER

Pietro Villella

Il 29 Luglio u.s. Papa Francesco, il Papa latino-americano, appartenente ad uno tra i popoli più loquaci, festosi, comunicativi e gestuali della terra, in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù del 2016, per la sua visita ai campi di sterminio nazisti (Auschwitz – Birkenau) ha scelto il silenzio.

LA RICCHEZZA DELLA POVERTA’ E LA POVERTA’ DELLA RICCHEZZA

Poverrtà e ricchezza

Elisabetta Tocco

 «In verità io vi dico: questa vedova, così povera, ha gettato nel tesoro più di tutti gli altri. Tutti infatti hanno gettato parte del loro superfluo. Lei invece, nella sua miseria, vi ha gettato tutto quello che aveva, tutto quanto aveva per vivere». (Mc 12,41-44)

Sono nata in una famiglia benestante. Ho conosciuto sin da bambina l’abbondanza e l’amore incondizionato di genitori e fratelli. Non ho mai avuto bisogno di pulire ciò che sporcavo perché c’era il personale domestico che lo faceva per me. Pensavo che questa fosse la normalità. Pensavo che fosse un nostro diritto l’essere ‘serviti’ e un dovere dei poveri quello di ‘servire’.

MOTU PROPRIO PAPA FRANCESCO

Pedofilia

LETTERA APOSTOLICA
IN FORMA DI «MOTU PROPRIO»

DEL SOMMO PONTEFICE
FRANCESCO

COME UNA MADRE AMOREVOLE

Come una madre amorevole la Chiesa ama tutti i suoi figli, ma cura e protegge con un affetto particolarissimo quelli più piccoli e indifesi: si tratta di un compito che Cristo stesso affida a tutta la Comunità cristiana nel suo insieme. Consapevole di ciò, la Chiesa dedica una cura vigilante alla protezione dei bambini e degli adulti vulnerabili.

PAPA FRANCESCO SUL RINNOVAMENTO DEL CLERO

Assemblea CEI 2016

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO

ALLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

16 Maggio 2016

 Cari fratelli,

a rendermi particolarmente contento di aprire con voi questa Assemblea è il tema che avete posto come filo conduttore dei lavori – Il rinnovamento del clero –, nella volontà di sostenere la formazione lungo le diverse stagioni della vita.

LE PAROLE DI PAPA FRANCESCO ALLA VIA CRUCIS 2016

PAROLE DEL SANTO PADRE FRANCESCO
Venerdì Santo, 25 marzo 2016

O CROCE DI CRISTO!

SE NON VEDO NON CREDO!

San Tommaso 1

PER EVANGELIZZARE OCCORRE RI-ENVANGELIZZARSI
Diac. Marco Ermes Luparia
“Tommaso, uno dei dodici, detto Didimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dissero dunque gli altri discepoli: <<abbiamo visto il Signore>>; ma egli rispose ad essi: <<se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel posto dei chiodi e non metto la mia mano nel suo costato non crederò>>.
Otto giorni dopo i suoi discepoli erano di nuovo in casa e Tommaso era con loro, venne Gesù a porte chiuse e stette in mezzo e disse : <<pace a voi>>.
Poi disse a Tommaso: <<Metti qua il tuo dito e guarda le mie mani, avvicina la tua mano e mettila nel mio costato, e non essere (diventare) più incredulo ma credente>>. Tommaso rispose e gli disse. <<Signore mio e Dio mio>>.
Gli disse Gesù: <<Perché mi hai veduto hai creduto, beati coloro che pur non avendo visto crederanno>>.”

CONSIGLIO PERMANENTE CEI

CEI 2016

PROLUSIONE DEL CARD. ANGELO BAGNASCO

Cari Confratelli,

questa è la prima convocazione del Consiglio Permanente dopo l’esperienza forte e feconda del Convegno ecclesiale, nel quale la Chiesa italiana ha meditato con attenzione sull’uomo e sulla sua vocazione in Cristo, alla riscoperta di un umanesimo più completo, di un’antropologia che, tenendo fisso lo sguardo su Gesù, sia al tempo stesso più adatta alla sensibilità e alle circostanze odierne. E ciò affinché il Vangelo sia meglio accolto nel suo nucleo che è l’incontro con Cristo – “Abbiamo incontrato il Messia” (Gv 1, 41) – e nelle sue ricadute esistenziali.

DISCORSO DI PAPA FRANCESCO ALLA SINAGOGA DI ROMA

Papa Sinagogajpg

VISITA ALLA SINAGOGA DI ROMA
DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
ALLA COMUNITÀ EBRAICA
Domenica, 17 gennaio 2016

Cari fratelli e sorelle,
sono felice di trovarmi oggi con voi in questo Tempio Maggiore. Ringrazio per le loro cortesi parole il Dottor Di Segni, la Dottoressa Dureghello e l’Avvocato Gattegna; e ringrazio voi tutti per la calorosa accoglienza, grazie! Todà rabbà!